CONSULENZE SPECIALISTICHE

Non conosco nulla di più incoraggiante dell’incontestabile capacità dell’uomo di elevare la propria vita con uno sforzo cosciente. (H. D. Thoreau)

Di seguito elenchiamo, in ordine alfabetico, le tipologie di consulenze offerte dal centro e le/i professioniste/i che le erogano.

Accompagnamento al fine vita

A volte la morte si preannuncia in qualche modo. Questo crea delle peculiarità rispetto al processo del lutto che le persone cominceranno a elaborare già prima dell’evento. Ma, offre anche l’opportunità di avere il tempo di accomiatarsi dalla vita e dalle persone con cui la si condivide. L’accompagnamento di fine vita è il lavoro che il/la professionista psicoterapeuta svolge, con l’utilizzo di tecniche specifiche, per aiutare “accompagnando” la persona a gestire alcuni aspetti della malattia – dolore, paura della morte, perdita di autonomia, mancanza di controllo – e facilitare la separazione e il saluto finale fra tutte le persone coinvolte.

Dott.ssa Elita di Salvo

Dott.ssa Caterina Pilò

Consulenze tecniche di parte:

Nei casi di separazioni conflittuali, di adozione o affidamento, di sospetti abusi o maltrattamenti o in tutte quelle circostanze in cui venga nominato un consulente di ufficio da parte del tribunale (CTU) è importante per le parti avvalersi di consulenti specializzate/i e competenti che possano accompagnarli nel lungo e arduo percorso legale. Oltre ad effettuare revisioni e verifiche al lavoro del Consulente Tecnico di Ufficio (CTU) il CTP avrà anche il compito di gestire e mediare le dinamiche conflittuali, funzionando da filtro con il CTU e le parti coinvolte.

EMDR

L’EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) si basa sul modello di elaborazione adattiva dell’Informazione (AIP) e viene utilizzato in modo efficace nel trattamento dei traumi e stress psicologici. Secondo l’AIP, l’evento traumatico vissuto dalla persona viene immagazzinato nella memoria in modo disfunzionale, insieme alle emozioni, percezioni, cognizioni e sensazioni fisiche che hanno caratterizzato quel momento. Tali informazioni, restano “congelate” all’interno delle reti neurali e impossibilitate a mettersi in connessione con le altre reti che contengono informazioni utili. La conseguente non elaborazione del trauma rimane dentro come una ferita e continua a provocare disagio anche dopo decenni dall’evento, fino a portare all’insorgenza di patologie come il disturbo da stress post traumatico (PTSD) e altri disturbi psicologici.

Dott.ssa Elita di Salvo

Dott.ssa Caterina Pilò

Dott.ssa Desiré Buonavolontà

Family Home Visiting

Quando nasce un bambino, nasce anche una nuova famiglia. La nascita, come l’adolescenza, è un evento che modifica equilibri, che introduce differenti ritmi, un nuovo ritmo relazionale. Nelle diverse possibili esperienze di genitorialità, l’intervento domiciliare di Family Home Visiting è orientato ad accompagnare i genitori nell’ascolto e nella sintonizzazione emotiva con il proprio bambino dall’ultimo trimestre di gravidanza fino ai primi anni di vita, poiché esistono infiniti modi di incontrarsi nella relazione.

Dott.ssa Patrizia Gallo

Grafologia (profili di personalità e disgrafie)

Attraverso l’analisi della grafia individuale è possibile stilare profili di personalità che evidenziano sia elementi caratteriali che tendenze comportamentali dell’autore della scrittura stessa; si possono anche diagnosticare eventuali disturbi legati alla scrittura, in particolare in età evolutiva (es: disgrafie)

Dott.ssa Valeria Marsiliani

Mindful parenting

La capacità genitoriale di riflettere sul mondo affettivo del proprio figlio, di regolare gli affetti e riparare le rotture relazionali costituiscono una preziosa abilità genitoriale. Attraverso il lavoro proposto durante questo percorso i genitori potranno essere sostenuti nell’essere empatici, autentici, in ascolto dei propri bisogni e consapevoli di come per essere un genitore efficace, bisogna imparare ad essere innanzitutto un buon genitore di se stesso.

Dott.ssa Elita di Salvo

Nutrizione clinica e PNI

La nutrizione clinica permette di impostare la propria alimentazione personale in modo da prevenire e curare i problemi di salute – se presenti – per questo incide anche sul proprio stile di vita, dopo una attenta valutazione del livello di stress dello stato psicoemozionale e psicoaffettivo e lo studio dell’equilibrio del sistema nervoso autonomo La PNI – Psiconeuroimmunologia, attraverso l’utilizzo di strumenti di recentissima tecnologia valuta l’impatto delle emozioni e dello stress sulla salute umana, così che il paziente possa avere un quadro preciso del suo stato di stress e di come questo stia incidendo sulla salute.

Dott. Fausto Glorioso

Psichiatria

La psichiatria è una branca della medicina che si occupa di valutare la condizione clinica e di conseguenza fornire supporto a coloro i quali si trovano a vivere un disagio di intensità tale da rendere opportuno un intervento farmacologico, al fine di supportare il recupero della compromissione funzionale della vita della persona. In molti casi farmacoterapia e psicoterapia lavorano in sinergia al fine di consentire un utilizzo modulare dei farmaci in funzione dell’andamento del percorso psicoterapico e del recupero, ove possibile, di benessere psicofisico.

Dott. Valerio Magistro

Psicodiagnostica Adulti

Nel caso in cui si renda necessaria una diagnosi psicologica, ci si può avvalere di professioniste/i che attraverso un un accurato processo di valutazione indagano il funzionamento della persona nella sua complessità (aspetti cognitivi, emotivi, psichici, comportamentali e della personalità, oltre che risorse a disposizione). La diagnosi è un punto di partenza ed ha come fine il progettare un intervento terapeutico accurato e individualizzato. La persona è al centro del processo psicodiagnostico che la vede protagonista insieme al clinico in un lavoro congiunto di analisi e comprensione.

Dott.ssa Serena Di Benedetto

Psicodiagnostica Bambini

Quando i nostri figli manifestano difficoltà in alcuni domini cognitivi (linguaggio, memoria, attenzione ecc), a scuola (lettura, scrittura o calcolo) oppure esprimono la loro sofferenza attraverso dei sintomi somatici (disturbi del sonno, alimentazione, aggressività, fobie ecc), può rendersi utile fare una valutazione globale del funzionamento del bambino/a, sia dal punto di vista cognitivo (valutazione neuropsicologica e degli apprendimenti scolastici) sia dal punto di vista emotivo e comportamentale (valutazione psicologica), utilizzando strumenti in funzione dell’età. Questo può aiutare ad impostare un progetto di intervento accurato e personalizzato, nella consapevolezza che una diagnosi è solo un punto di partenza

Dott.ssa Desiré Buonavolontà

Psicologia per la terza e quarta età

Spesso le persone hanno l’idea che dopo una “certa età” non valga più la pena dedicare tempo ed energie per la psicoterapia. Ma, lavorare per il proprio benessere e per organizzare al meglio il proprio futuro può essere utile a qualunque età. Per altro, nella terza e quarta età – così come definite dal modello del Ciclo di vita – la distanza cronologica dall’infanzia, dall’adolescenza, dalla famiglia di origine, di solito velocizza i processi di elaborazione dei blocchi traumatici permettendoci di focalizzare il lavoro terapeutico sulla gestione del presente e del futuro.

Dott.ssa Elita di Salvo

Dott.ssa Caterina Pilò

Dott. Valerio Magistro

Sessuologia

La sfera sessuale è una componente importante nella vita di ogni essere umano. Spesso dietro ai disturbi sessuali psicogeni sia maschili che femminili si nascondono problematiche relazionali legate alla coppia o al singolo partner, conflitti più profondi personali che risentono dell’influenza di dinamiche più antiche. L’approccio sessuologico mette al centro di tutto proprio la relazione di coppia e come il sintomo sessuale si inserisce nella stessa per far emergere difficoltà e conflitti individuali e/o di coppia legati a vissuti irrisolti relazionali attuali o del passato che si manifestano nel qui ed ora.

Dott.ssa Valeria Marsiliani

Sostegno alla genitorialità

Essere un genitore a volte può metterci a dura prova, e richiedere un momento di riflessione sul proprio ruolo. Cambiamenti fisiologici legati alle varie fasi del ciclo vitale della famiglia, eventi critici, separazione, problematiche personali o dei figli, sono solo alcuni dei motivi per cui si può sentire al necessità di essere sostenuti. I gruppi di Sostegno alla genitorialità hanno come obiettivo primario quello di fornire ai genitori in difficoltà strumenti utili per la gestione del loro emozioni e per affrontare le problematiche quotidiane in una prospettiva più funzionale.

Dott.ssa Elita di Salvo

Dott.ssa Desiré Buonavolontà

Dott.ssa Valeria Marsiliani

Sostegno alla genitorialità adottiva e affidataria

Costruire una storia coerente e attinente alla realtà, è per i bambini adottivi una possibile fonte di futura resilienza. La capacità di saper saper fare i conti ed affrontare i traumi subiti, l’abbandono, il dolore che ne consegue è una competenza fondamentale dei genitori adottivi. Essere sostenuti psicologicamente nella costruzione di questo racconto familiare è davvero importante per il buon esito dell’adozione stessa. I percorsi di sostegno alla genitorialità adottiva e affidataria offrono una preziosa occasione di incontro e scambio di esperienze con altri genitori che condividono vissuti simili con la guida di uno o più esperti.

Dott.ssa Desiré Buonavolontà

Dott.ssa Valeria Marsiliani

Sostegno alla gravidanza e alla perinatalità

Il desiderio di un figlio può iniziare dentro di noi ancor prima della ricerca del suo concepimento. Un figlio comincia a nascere nella mente dei genitori, lo si immagina, a volte idealizzandolo e a volte con timore. L’accompagnamento psicologico nell’ambito della perinatalità rappresenta un momento importante di incontro e dialogo con la coppia e il desiderio di una vita nascente, dando spazio a bisogni, dubbi e pensieri emergenti. Un luogo di scambio privilegiato anche in tutte quelle situazioni emotivamente delicate come le gravidanze a rischio, l’infertilità, la PMA (Procreazione Medicalmente Assistita), la prematurità e le disarmonie relazionali perinatali.

Dott.ssa Patrizia Gallo

Trattamento DSA

Dopo una accurata valutazione delle competenze cognitive e degli apprendimenti scolastici è importante impostare un adeguato piano di intervento riabilitativo articolato su due livelli: una parte sarà dedicata al potenziamento delle risorse e delle abilità emergenti, un’altra parte allo sviluppo delle abilità carenti. Attraverso il potenziamento cognitivo e il tutoraggio scolastico professioniste/i qualificate/i guideranno il bambino/a in un percorso di “allenamento per la mente” che avrà l’obiettivo di supportare l’apprendimento, le attività della vita quotidiana e il benessere psicologico.

Dott.ssa Desiré Buonavolontà

© Copyright - Centro Integrato GEA - Via Palmarola, 4 - 00045 Genzano di Roma (RM) - PIVA08338821005 - PRIVACY POLICY

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi